Informazioni Utili per il vostro viaggio in Oman

FUSO ORARIO - + 3 ore, che diventano +2 ore quando in Italia vige l’ora legale.

FESTE PUBBLICHE - National Day: 18 Novembre Capodanno: 01 Gennaio - Renaissance Day: 23 luglio

ELETTRICITÀ - Erogata a 220/240 volt e 50 cicli. Le prese sono per spine a 3 lamelle di tipo inglese.

FOTOGRAFIA - L’Oman è un paese di straordinaria bellezza ricchissimo di soggetti per gli amanti della fotografia come ovunque è vietato fotografare porti, aeroporti e zone militari. Le persone locali, specie anziani e donne, non amano essere fotografati e comunque è indispensabile chiedere il consenso prima di fotografarli .

CLIMA - Il clima in Oman data l’ estensione e la morfologia varia considerevolmente da zona a zona. In generale il periodo migliore per visitare il paese va da ottobre ad aprile, quando le temperature medie diurne variano da 26°C a 35°C e quelle notturne da 16°C a 20°C. Nel nord in estate il clima è caldo ed umido ed i mesi più caldi e poco confortevoli sono giugno e luglio. Verso l’interno, nel deserto, è caldo e secco e nelle aree montuose il clima è molto piacevole. Il sud (Dhofar) ha un clima tendente al tropicale e durante i mesi da giugno a fine agosto è influenzato dalle leggere piogge monsoniche che giungono dall’Oceano Indiano, il fenomeno è chiamato“khareef”.

FORMALITÀ DOGANALI - Per i cittadini italiani per entrare in Oman è necessario il passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di ingresso in Oman. Il visto ottenibile all’arrivo (costo attuale OMR 5 per soggiorni fino a 10 giorni e OMR 20 da 11 giorni a 30 giorni).

INFORMAZIONI SANITARIE - Nessuna vaccinazione necessaria. Il paese gode di buone strutture sanitarie pubbliche e molte cliniche private a gestione internazionale.

GEOGRAFIA: l’Oman è diviso in 11 governatorati Muscat, Dhofar, Musandam Batinah nord e Batinah Sud, Al Buraymi, Al Wusta, Sharqiya nord e Sharqiya sud, Al Zahira, Dhakiliya. Ciascuno si suddivide a sua volta in distretti più piccoli chiamati Wilayats governati da Wali.

VALUTA E CAMBIO - L’unità monetaria omanita è il Rial (OMR o RO) che si suddivide in 1000 Baisa. Con il cambio attuale 1 Rial equivale a 2,5 euro circa. Le carte di credito sono accettate negli hotel e nei centri commerciali. In molti ristoranti locali e piccoli negozi il pagamento deve essere effettuato in contanti.

TELEFONO - Per telefonare dall’Italia in Oman comporre il prefisso internazionale 00968 seguito dal numero desiderato. Il paese è coperto da una buona rete GSM ed è possibile utilizzare i cellulri ad eccezione di alcune aree remote del paese.

ABBIGLIAMENTO - Comodo e informale, solo alcuni hotel 05* richiedono per la cena un’abbigliamento più formale. E’ sempre auspicabile quando si viaggia in un paese straniero rispettare usi, costumi e sensibilità della popolazione locale. L’Oman è un paese islamico pertanto evitare abiti troppo succinti (specie nelle aree rurali). Topless e nudismo sono proibiti. Per visitare la Grande Moschea di Muscat le donne devono essere totalmente coperte (caviglie incluse) e portare un foulard sulla testa. Anche gli uomini devono indossare pantaloni lunghi ed almeno un camicia o una t-shirt. Per entrare all’interno della moschea bisogna togliersi le scarpe.

RELIGIONE - La religione ufficiale in Oman è l’Islam. La maggior parte degli omaniti seguono la dottrina Ibadita che rifiuta ogni tipo di fanatismo e violenza.

ORDINAMENTO - Il sistema governativo omanita è una monarchia assoluta ed ereditaria attraverso la linea maschile di Sayyid Turki bin Said bin Sultan, della dinastia Al Busaidi, il trisavolo dell’attuale sovrano, Sua Maestà Sultan Qaboos bin Said. Lui è Capo di Stato e Supremo Comandante delle Forze Armate, oltre che Primo Ministro, Ministro della Difesa e degli Esteri, sebbene con il passare del tempo i vari ministeri passeranno sotto il Consiglio dei Ministri. In contrasto con molte società del Golfo, le donne giocano un ruolo importante e di primo piano nello sviluppo dell’Oman. Nel 1988 l’Oman ha nominato la prima donna sotto-segretario in un ministero, la prima in assoluto in uno stato del Golfo. Nel 1999 l’Oman nomina la prima donna ambasciatore e nel 2003 primo ministro.

ALCOLICI - La quasi totalità dei ristoranti locali non servono bevande alcoliche. Molti hotel anche se appartenenti a catene internazionali non hanno la licenza per vendere alcolici. Nei supermercati e negozi gli alcolici non sono in vendita.

MANCE - Sono sempre gradite e sono segno di riconoscenza per aver apprezzato il servizio prestato soprattutto da parte delle guide e degli autisti durante i tour e le escursioni.